Visa presenta uno strumento di rilevamento delle frodi basato sull'intelligenza artificiale per contrastare gli attacchi di enumerazione

Visa ha presentato la sua ultima innovazione nella lotta contro le frodi: il Visa Account Attack Intelligence (VAAI) Score, una soluzione basata sull'intelligenza artificiale generativa (Gen AI) progettata per mitigare i rischi associati agli attacchi di enumerazione durante le transazioni con carta non presente, come affermato nella rivista FinTech . La società ha rivelato che questi tipi di attacchi sono costosi e causano oneri operativi e perdite annuali per frode pari a circa 1,1 miliardi di dollari.

Il nuovo strumento utilizza la Gen AI per valutare il rischio di attacchi di enumerazione assegnando un punteggio alle transazioni in tempo reale. Questo approccio mira a ridurre significativamente le frodi e le perdite operative. Inizialmente disponibile per gli emittenti statunitensi, il punteggio VAAI testimonia l'impegno di Visa nel guidare la lotta contro tattiche di frode sempre più sofisticate, tra cui botnet e script automatizzati.

Paul Fabara, Chief Risk and Client Services Officer di Visa, ha sottolineato l'urgenza di affrontare queste minacce: «L'enumerazione può avere impatti duraturi sui nostri clienti, e c'è un bisogno immediato di strumenti in grado di rilevare e prevenire meglio questi attacchi in tempo reale. Con il punteggio VAAI, i nostri clienti ora hanno accesso a un punteggio di rischio in tempo reale che può aiutare a rilevare la probabilità di un attacco di enumerazione in modo che gli emittenti possano prendere decisioni più informate su quando bloccare una transazione.»

Il nuovo strumento di Visa ha dimostrato la sua efficacia riducendo il tasso di falsi positivi dell'85% rispetto ad altri modelli di rischio. Il modello VAAI Score, addestrato su oltre 15 miliardi di transazioni VisaNet, vanta un numero di funzionalità sei volte superiore rispetto ai modelli precedenti, migliorando la sua capacità di identificare modelli sospetti in modo più accurato.

Anche Michael Jabbara, SVP e Global Head of Fraud Services di Visa, ha sottolineato le sfide in evoluzione: “Con l’accesso alla tecnologia avanzata, i truffatori stanno monetizzando le credenziali rubate più velocemente che mai. Le transazioni enumerate hanno un impatto sull’intero ecosistema e, con il punteggio VAAI, offriamo ai nostri clienti uno strumento sofisticato che può aiutare a prevenire la compromissione dei conti dei titolari di carta e a bloccare le transazioni fraudolente prima che avvengano”.

Questo sviluppo segue la mossa strategica di Visa di aderire all’AWS Partner Network, che faciliterà un accesso più semplice ai suoi servizi per fintech , istituzioni finanziarie e clienti aziendali nativi del cloud, rafforzando ulteriormente la sua leadership nella sicurezza dei pagamenti.

Other articles
BBVA collabora con OpenAI per implementare ChatGPT per i dipendenti
Le banche più grandi del mondo reclutano due volte specialisti di intelligenza artificiale
PPRO collabora con Afterpay per espandere i servizi BNPL negli Stati Uniti
Le transazioni e le normative in tempo reale continuano a modificare i pagamenti
La rivoluzione dei controlli antiriciclaggio nei pagamenti tramite machine learning
È necessario cambiare l’approccio all’open banking?
Lancio di prodotti di pagamento per mantenere la crescita: The Stripe Tour
Il ruolo della fiducia nella regolamentazione finanziaria
Velocità dei pagamenti e accelerazione della sicurezza guidati dalle aspettative comportamentali
Stripe si espande nel Regno Unito con nuovi strumenti di pagamento e finanziamento
FIS migliora l'app di mobile banking con dati biometrici e funzionalità avanzate per il movimento di denaro
NCR Voyix offre ai ristoranti statunitensi una soluzione software di pagamento al tavolo basata su QR
Swift presenta il canale API ISO 20022 per il monitoraggio dei pagamenti aziendali
L'inizio dell'intelligenza artificiale e della finanza incorporata: approfondimenti da Visa al vertice FinTech di Dubai
Parkopedia e Irdeto collaborano per rivoluzionare la ricarica dei veicoli elettrici