Utilizzare i dati per guidare il cambiamento: lo sviluppo della sostenibilità nei report finanziari

Nel panorama finanziario odierno, le discussioni all’interno dei settori della gestione patrimoniale, bancario e assicurativo sono fortemente influenzate dal contesto macroeconomico, come evidenziato in Fintech Global News. Tuttavia, l’urgenza di affrontare i rischi climatici sta rapidamente guadagnando importanza, in particolare all’indomani dell’attenzione della Cop28 sul ruolo della tecnologia nella riduzione delle emissioni.

Mentre l’Europa intensifica i suoi sforzi per realizzare il Green Deal europeo, le aziende sono attivamente alla ricerca di soluzioni efficaci per gestire e rendicontare le proprie prestazioni di sostenibilità. Questa ondata di consapevolezza ambientale è stata accelerata da una serie di normative ESG (ambientali, sociali e di governance) emanate da organismi di spicco, elevando la responsabilità aziendale a nuovi livelli.

Kidbrooke, sviluppatore di API di analisi finanziaria, ha recentemente approfondito il panorama in evoluzione del reporting di sostenibilità. Secondo Kidbrooke, gli investitori preferiscono sempre più le aziende che dimostrano misure proattive per mitigare i rischi legati al clima e cogliere le opportunità correlate. Un sondaggio condotto da PwC sottolinea ulteriormente questa tendenza, rivelando che una maggioranza significativa degli investitori preferisce aziende trasparenti riguardo all’integrazione della sostenibilità nel proprio quadro strategico. Il reporting di sostenibilità ora richiede lo stesso livello di garanzia e affidabilità delle revisioni contabili dei rendiconti finanziari, rendendo la tecnologia di analisi della sostenibilità un attore fondamentale, come discusso nel recente podcast di Kidbrooke con Celina Borg, consulente di sostenibilità di Wellfish.

Il panorama del reporting di sostenibilità sta attualmente subendo un cambiamento trasformativo con l’entrata in vigore della Direttiva Corporate Sustainability Reporting (CSRD) da parte dell’Unione Europea. L’obiettivo principale di questa direttiva è standardizzare e migliorare la qualità del reporting di sostenibilità.

Celina Borg di Wellfish spiega che la CSRD richiede alle aziende di adottare una prospettiva di «doppia materialità», migliorando così la pertinenza e l'affidabilità del reporting di sostenibilità. Questo approccio non solo esamina l'impatto delle questioni di sostenibilità sull'azienda, ma valuta anche l'influenza dell'azienda sull'ambiente e sulla società.

Borg evidenzia anche una sfida comune nel reporting di sostenibilità: l’abbondanza di misure operative prive di contesto finanziario o strategico. Wellfish si distingue colmando questa lacuna, offrendo un sistema completo di gestione della sostenibilità che si integra perfettamente con i sistemi di contabilità. Questa integrazione garantisce che parametri come le emissioni di anidride carbonica siano calcolati con precisione sulla base di dati finanziari, conferendo credibilità e profondità strategica al reporting di sostenibilità.

La convergenza tra reporting finanziario e di sostenibilità non è solo una tendenza futura ma una realtà presente. La sinergia tra questi settori è fondamentale, non solo per la conformità , ma anche per presentare una visione olistica della vitalità e delle prospettive future di un'azienda. Lo studio ESG e Global Investor Returns di Kroll sottolinea questo aspetto, rivelando che le società con rating ESG più elevati sovraperformano significativamente le loro controparti. Le intuizioni condivise da Celina Borg evidenziano come i clienti Wellfish sfruttano i report di sostenibilità per vantaggi competitivi, efficienza operativa e persino strategie relative alla fidelizzazione e al coinvolgimento dei dipendenti.

Inoltre, i settori della gestione patrimoniale, bancario e assicurativo si stanno sempre più allineando ai valori dei clienti incentrati sulla gestione ambientale. Kidbrooke esemplifica questo allineamento facilitando pensioni digitali e percorsi di risparmio che incorporano le preferenze di sostenibilità. Il ruolo di Kidbrooke va oltre la gestione dei dati e fornisce solide simulazioni finanziarie che integrano scenari climatici, consentendo un processo decisionale informato in un panorama economico in rapida evoluzione.

Questo panorama in evoluzione del reporting di sostenibilità, guidato dai dati, sta plasmando il futuro del reporting finanziario e della responsabilità aziendale, sottolineando l’importanza della consapevolezza ambientale e della sostenibilità nel mondo degli affari di oggi.

Other articles
L’ondata del fintech integrato: rivoluzionare le partnership commerciali
Il passaggio del Treasury Prime alle vendite dirette alle banche segnala un impatto normativo sul FinTech
Partnership tra TrueNorth e Brim Forge per rivoluzionare i servizi delle carte di credito
In che modo la crisi del costo della vita ha influenzato l’adozione del portafoglio digitale?
Orum rivoluziona il panorama dei pagamenti con l’accesso diretto alla Federal Reserve
Mastercard semplifica l'apertura del conto con l'Open Banking
Google Pay verrà chiuso negli Stati Uniti: un passo verso la semplificazione dei pagamenti mobili
La soluzione di pagamento di maggior impatto negli ultimi cinque anni
Gli acquirenti più anziani guidano l’aumento dei pagamenti contactless
Il prossimo grande trend dei pagamenti: approfondimenti da esperti del settore
Un’alleanza tra Woli e Paynetics per promuovere l’alfabetizzazione finanziaria tra i giovani
American Express presenta "Plan It", offrendo a BNPL una svolta sugli effetti delle carte di credito
Dwolla rivoluziona i pagamenti A2A con i servizi Open Banking
Finmore viene lanciata negli Stati Uniti, ridefinendo i servizi finanziari
Tabby rivoluziona la flessibilità dei pagamenti con il nuovo servizio di abbonamento